lunedì 1 ottobre 2012

Cucina regionale Calabrese: La mostarda

Buon Lunedì bimbe!!!
Buon inizio di settimana
e benvenute ad un nuovo appuntamento
 con la Rubrica Regionale!!!
Siamo ad Ottobre... e  anche se qui a Reggio sembra ancora Estate piena....
 la nostra bella carovana  non poteva non festeggiare con dei piatti 
che profumano dei caldi colori dell'Autunno!!!!!
Il menù di oggi infatti prevede uva e vino a go go
Siete pronte dunque a vendemmiare?
ecco cosa prevede il tour...

LOMBARDIA: I suc    di L’Angolo Cottura di Babi 

SICILIA:  A’ mustata di Cucina che ti Passa

TOSCANA: Panello all’uva di Non Solo Piccante

VENETO: Fegato alla veneta con uvetta di Semplicemente Buono

FRIULI VENEZIA GIULIA: Gran pampel di Nuvole di Farina

PIEMONTE: Cognà (Mostarda d’uva) di La Casa  di  Artù

EMILIA ROMAGNA: Focaccia con l’uva   di Zibaldone Culinario

TRENTINO ALTO ADIGE: Strudel d’uva e marzapane  profumato al moscato giallo di A Fiamma Dolce

PUGLIA: U Mmìire...fatt in casa  di Breakfast da Donaflor

LAZIO: Un pollo di... vino. Con olive e Frascati! di Chez Entity

LIGURIA: taggiaen a-o Rossese co-o tocco de carne e poisci di Un’arbanella di Basilico  

UMBRIA: Mostaccioli e mosto cotto   di 2 Amiche in Cucina  

MARCHE: Pane col mosto  di La Creatività e i suoi Colori

ABRUZZO:   Ciambelline al vino di In Cucina da Eva

VALLE D’AOSTA:  D’Wiwellata, crema pasticcera con brulé     di L’Appetito Vien Mangiando

SARDEGNA:     Pane di sapa con impasto lievitato   di Vickyart  Arte in Cucina

BASILICATA:     Nodini al vino bianco  di Pasticciando con Magica Nanà

MOLISE:  Uva sotto spirito   di La Cucina di Mamma Loredana


CALABRIA: La mostarda

La mostarda Calabrese

Parliamoci chiaro...dovremmo chiamarla mostata sarebbe più corretto essendo un dolce fatto con il mosto.... ma per noi da sempre è mostarda!!! Poi diciamolo... un nome vale poco...quando un dolce è goloso...Tanto goloso!!!
Comunque io il mosto ancora non l'avevo....e quindi ho deciso di farmi da sola la vendemmia (che con un vestitino adatto e un marito compiacente può essere anche piacevole.....)
 Un cesto di uva fragola e una bacinella...l'essenziale per iniziare!!!
 lavaggio
 e strizzatura fatta a mano
 ho passato tutto...
 ...e ricavato un litro di succo con il quale ho preparato la mia mostarda!!!
Tutto a freddo....120g d'amido e un pò di succo.... ho iniziato a mescolare (per intenderci..come si fa per la besciamella)ho aggiunto sempre mescolando il restante succo d'uva e 150g di zucchero
 un pizzico di cannella,qualche chiodo di garofano schiacciato
e via sul fuoco a mescolare...
Una volta addensata si versa nelle coppe!!!
Ora, normalmente sopra si mettono mandorle o noci tostate ma sotto casa c'è un bellissimo albero con le sue noci fresche che sono una vera primizia...due colpi di scopa al ramo (sono una persona pratica... l'albero mi perdonerà!!!Spero...) e la mia frutta secca è pronta!!!
 ed ecco la prima cucchiaiata a cui non ho saputo resistere
Raffreddandosi raggiunge la consistenza di un vero budino,si può anche capovolgere la ciotola per averla pronta da servire sul piatto sempre se riuscite ad aspettare......

Un bacione
Buona settimana a tutti

Renata

61 commenti:

  1. Ecco che era sta mostarda!!! Una "mostata" super golosa... decisamente non avrei resistito neanche io... e un cucchiaio lo avrei gustato insieme a te! Buona giornata Renatina!!

    RispondiElimina
  2. Qui al nord invece continua a piovere cara Renata!
    Complimenti per la tua mostarda e soprattutto per il tuo lavoro di vendemmia!
    Ciao, a presto.
    Elisa e Laura

    RispondiElimina
  3. Buongiorno Renata!! La ricetta regionale chi ci hai proposto per me è davvero una novità!! Mai mangiato la mostarda di uva ma immagino benissimo la bontà di questa cremina bellissima anche a vederla!! La voglio proprio provare!! Un bacione carissima e buona settimana...vado a fare un giro nelle altre regioni!!!

    RispondiElimina
  4. buonissima! anche da noi si fa, profumatissima! è un bel lavoraccio! ciao cara!

    RispondiElimina
  5. Vabbè Renata ma tu sei veramente unica con le tue conserve, ma hai visto che coolore e che consistenza hai tirato fuori, bravissima tesoro, complimenti di cuore!!!!

    RispondiElimina
  6. Tesoro ma tu sei troppo aventi! Fai anche la vendemmia pur di fare questa ricetta!
    Un doppio Bravissima per te!
    Io dico di fare una riunioncina e di mangiare le nostre mostarde, chissà quanto deve essere buona con la cannella ed i chiodi di garofano! e poi con lo zucchero anche!
    Regione che vai variazioni che trovi!!
    Bravissima ancora e buon inizio ottobre!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. Regione che vai, mostata che trovi!! E' proprio il caso di dirlo:-)!! Brava Renata e ti auguro una splendida giornata, un abbraccio Cinzia

    RispondiElimina
  8. favolosa!!!!credo di non averla mai assaggiata....è semplicissima..vero?buon inizio di settimana e un abbraccio carissima ragazza sprint!!!ciaooo

    RispondiElimina
  9. A Roma ieri un acquazzone durato tutto il giorno.. ed oggi l'aria è fresca.. si..s embra proprio autunno!!! Ottima sta mostarda.. sembra davvero un budino.. baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  10. Tesoro, io amooo il mosto d'uva!!! Appena inizia il periodo delle vendemmie corro al supermercato e lo cerco nel reparto frutta!!! Ma certo che quello fatto in casa è moooolto meglio!!! Allora grazie x la ricetta!!!!
    A presto cucciola! Bacioooo

    RispondiElimina
  11. Anche io la preparo ed è veramente eccezionale!!!Baci!!

    RispondiElimina
  12. Renata ma wow!! sei un portento! bellissima e che colore!! mai provata ma da fare!gnammy! buona giornata carissima!!

    RispondiElimina
  13. che meraviglia Renata, mai sentito parlare di questa delizia, dovrò provare, un bacione e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  14. Ma certo che il noce di perdona (spero)!!!!
    Bravissima, hai fatto pure la vendemmia e un dolce favoloso!!!
    Baci

    RispondiElimina
  15. un colore fantastico questa tua mostarda!
    alla prossima!

    RispondiElimina
  16. spettacolare deve essere ottima! da provare! e sembra anche facile!! ciaoo

    RispondiElimina
  17. Ciao Renata buon lunedì e buona settimana, ma quando ti rimane il tempo di pensare a queste ricette particolari? Sei sempre molto originale e proponi ricette molto interessanti, questa in particolare ha dei colori bellissimi, immagino il sapore!!! La foto con il cucchiaio mi ha fatto quasi svenire!!!!Un bacione

    RispondiElimina
  18. Passare da voi x trovare queste specialità regionali,è una goduria x gli occhi ^^ COMLIMENTI......

    RispondiElimina
  19. Renata scusa m non riesco a togliermi l'idea di te con la scopa sotto l'albero di noci. Ma ti rendi conto cosa ci fa fare il blog??? Scherzi a parte, la tua mostarda è fantastica e non mi sembra neanche semplice da fare. Ciao e complimenti.Buona giornata.

    RispondiElimina
  20. mamma mia che buona!!!
    ti aspetto per partecipare al mio primo contest, non mancare

    RispondiElimina
  21. Mai sentita prima d'ora questa ricetta! Fantastica!!! Mi sa che le devo proprio fare! :)
    Un abbraccio cara dolce Renata! ciao

    RispondiElimina
  22. Renée.....chiamalo come vuoi...NON CAMBIA IL RISULTATO ECCELLENTEEEEEEEE1!!!!Mi piace da matti!!!E che colore!!!!!(volevo comprarmi un cappottino cosi:DDDD) MI lancio ad assaggiare e.....rimando gli acquisti che sono al verde:DDDDD UN BACIONE AMICA MIA E COMPLIMENTI PER I TUOI PASSO PASSO SEMPRE DA SVENIMENTOOOOOOOOO!

    RispondiElimina
  23. Bellissimo!! E poi vogliono farci credere che Lombardia e Calabria siano così diverse... guarda qui! Non l'avrei mai immaginato dal nome. Complimenti cara, un bacione, Babi

    RispondiElimina
  24. Renata questa mostata e' divina!!!! Che brava hai vendemmiato spremuto cucinato per servirci una delizia di Bacco!!! È con questo il mio lunedì e'piu dolce!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  25. Cosa non si farebbe per amore... :-) Persino la simil vendemmia gli hai fatto fare!!! Ma d'altronde mica potevi non farci vedere questa meraviglia! Chi l'avrebbe mai immaginato che alla fine si potesse ottenere una tale consistenza, sembra davvero un budino.
    Buon lunedì anche a te tesoro!!

    RispondiElimina
  26. wow che bonta'! anche io non avrei resistito!

    RispondiElimina
  27. Ma che bella! Praticamente gli ingredienti base mosto e noci e tu ci hai fatto un dolce divino ed io una conserva! Mai così vicine Piemonte e Calabria!

    Ti adoro!

    RispondiElimina
  28. Grazie per la tua ricetta. Molto invitante e complimenti per la tua vendemmia

    RispondiElimina
  29. si assapora il profumo di vigne qui! che splendore e delicatezza.. un inizio settimana con i fiocchi! segno la ricetta che non ho mai provato e replicherò di sicuro! bravissima tesoro un abbraccio e buon inizio settimana:*

    RispondiElimina
  30. E chi vuole resistere a quel cucchiaio con sopra quella meraviglia! Ah René prima o poi vengo a trovarti nella tua bella cucina nuova e assaggerò tutte queste delizie... Un bacio grandissimo

    RispondiElimina
  31. ciao cara, rieccomi !! ma tu guarda cosa hai preparato, ed ora che faccio ? Passo da te ? bravissima.....smack

    RispondiElimina
  32. Deve essere una favola così densa la tua mostarda, io me la mangerei a cucchiaiate

    RispondiElimina
  33. Cara Renata.
    Invece qui da me é venuto un temporale... pioggia, vento e freddo per tutta la domenica..
    ma é il tempo suo.
    la tua mostarda è fantastica. Buonissima.
    Un abbraccio.
    thais

    RispondiElimina
  34. Meraviglia Renè! Da noi si fa una cosa molto simile col mosto, ma penso che ogni regione abbia le sue ricette della vendemmia:)
    Un bacione cara e a presto:*

    RispondiElimina
  35. Ma che brava, la tua mostarda è stupenda!Immagino il profumo che emana! Mi tenti a provarla! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  36. quanti ricordii :) la mia nonna la faceva sempre.
    questa rubrica è fantastica, ci permette di conoscere tanti piatti nuovi e non solo.
    una bacio

    RispondiElimina
  37. una vera bontà, mi fai venire voglia di fare la vendemmia!
    buona settimana, Laura

    RispondiElimina
  38. Ciao cara che colore spettacolare!ti sei data proprio da fare hihiihih bravissima!Buona settimana ciaoo

    RispondiElimina
  39. Semplicemente Fantastica!!!!

    RispondiElimina
  40. Questo post e' uno spettacolo,nell'esecuzione, anche se non leggi il post con le splendide foto riesci comunque a fare la ricetta.
    E che ricetta !!!!!!!!!!!!
    A presto

    RispondiElimina
  41. Che magnifico colore :) La settimana scorsa la mia mamma ha fatto per la prima volta il mosto cotto, è molto simile solo senza amido. Non vedo l'ora che mi porti i vasetti. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  42. Mostarda o mostata io trovo che sia una vera delizia!!! ;)

    Copierò sicuramente questo ripieno da inserire in un dolce, già me lo immagino!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  43. Qui c'è da morire dalla bontà!!!! Ma da dove sbucano ste meraviglie???? Che spettacolo! Baci

    RispondiElimina
  44. Versione profumata e golosa ..ma qui in Emilia non è così buona...verrò da voi!!!! Bravissima!

    RispondiElimina
  45. mi piace da morire, ne mangiavo a chili da piccola!!!!!!!!!!!!!!! Bacioni Renata, sei sempre unica!

    RispondiElimina
  46. e allora tutti a vendemmiare...che meraviglia CALABRISELLA mia...mi ci tufferei in questa mostarda di uva...che profumo...che delizia e...che colore stupendo!!! quel cucchiaio sfonda lo schermo...mmmmm!!!
    mi hai fatto morire dal ridere con la scena dei due colpi di scopa al ramo di noci :))!
    bacionissimi mia cara e buona giornata

    RispondiElimina
  47. Ma che bella e buona credo...non l'ho mai provata..ma te me ne hai fatto venire una voglia!!!bacioni Renatina

    RispondiElimina
  48. Renata, cara!

    Nemmno io l'ho mai sentita...potresti spedirne una quintalata in tutta la blogs-sfera? ;) Bacio! ;) NI

    RispondiElimina
  49. Che buona!! La conosco la conosco! qui utilizzano delle formelle di ceramica bellissime per dare una forma particolare! tanti baci! :D
    Laura

    RispondiElimina
  50. mamma mia tesoro è bellissima questa mostarda... ha un colore magnifico e quella cucchiaiata è davvero invogliante, con la frutta secca poi!! da noi col mosto fanno i sugal.. un colce al cucchiaio ma non così cremoso!! un abbraccione

    RispondiElimina
  51. Oh Renatina, ma che deliziosa bontà. brava!!!!
    Un bacione grande grande

    RispondiElimina
  52. Sento il profumo attraverso il pc..bravissima mia cara Renata!!!!

    RispondiElimina
  53. Renata quante ricette mi sono perso, le olive devono essere troppo buone, io le adoro, poi così ripiene chissà che squisitezza! Anche la tua mostarda mi sembra davvero ottima!
    Un bacione cara!

    RispondiElimina
  54. Ciao cara sono passata a farti un salutino, buona giornata!!!

    RispondiElimina
  55. I due colpi di scopa mi hanno fatto ridere a cuore aperto....brava Renata,bellissima ricetta ( che delizia l'uva fragola,l'ho assaggiata in Calabria).
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  56. ciao tesoro, certo che gli ingrigenti a.... metri aero.. .. non ti. mancano mai!!!

    RispondiElimina
  57. Grazie per gli auguri René, un bacio grandissimo

    RispondiElimina
  58. www.gattoniamo.it per noi amanti dei gatti.

    RispondiElimina